Se hai bisogno di aiuto, chiedi pure su Nintendo Homebrew su Discord (in inglese).
Se hai gradito questa guida, accetto donazioni.


Leggi attentamente tutte le pagine introduttive (compresa questa!) prima di continuare.

Questa guida è riservata solamente alle console retail (cioè quelle acquistate in negozio, non quelle ottenute tramite il Nintendo Developer Program)!
Se hai una console per sviluppatori (“PANDA”), visita la [Guida Hack per 3DS per Sviluppatori] (https://dev3ds.hacks.guide).

Questa guida è disponibile anche in altre lingue!
Clicca l’icona in alto a destra per cambiare la lingua.
Oppure, clicca [qui] (https://crowdin.com/project/3ds-guide) per aiutare a mantenere queste traduzioni aggiornate.

Questa guida ha bisogno del tuo aiuto per il seeding di questi torrent!

Cosa vuol dire Homebrew?

Con Homebrew di solito si fa riferimento a software non autorizzato da Nintendo. Tra questi ci sono utilities, applicazioni, giochi ed emulatori.

Nella maggior parte dei casi, l’avvio di homebrew sulla tua console è al 100% gratis grazie all’applicazione Sound Nintendo 3DS. È comunque possibile avviare gli homebrew tramite exploit alternativi basati su giochi commerciali e sul browser internet di sistema.

Cosa vuol dire Custom Firmware?

Un Custom Firmware (“CFW”) ti permette di accedere a funzionalità avanzate (spesso) non disponibili con un homebrew userland. Ad esempio, le signature patch ti permettono di installare titoli non firmati in modo tale che appaiano nel menu HOME.

È possibile installare un CFW su qualunque console di qualunque versione (ma in caso sia superiore a 11.3.0 possono essere necessari ulteriori tool o accessori).

Cosa viene installato con questa guida?

Lo scopo di questa guida è di installare in un normale 3DS mai modificato un Custom Firmware basato su boot9strap. Con alcune versioni del software di sistema è necessario utilizzare degli homebrew come punto di partenza, ma il Custom Firmware rimane comunque l’obiettivo finale.

boot9strap è attualmente il più recente e miglior metodo per installare un Custom Firmware in grado di fornirci pieno controllo della console a pochi istanti dal boot, con un effetto simile a quello di BootMii su Wii. Ha effetto temporalmente prima di quanto accadeva con arm9loaderhax e, a differenza di un sighax standard, boot9strap utilizza un exploit basato su sovrascrittura di NDMA per acquisire l’esecuzione di codice Boot9. Questo vuol dire che qualunque console che avvii boot9strap è in grado di creare un dump del file OTP univoco della console (OTP.bin), della bootrom ARM11 (boot11.bin) e della bootrom ARM9 (boot9.bin).

L’uso di boot9strap rispetto metodi preesistenti per l’avvio di un Custom Firmware è consigliato sotto ogni aspetto, per cui si raccomanda l’uso di questa guida al posto di procedure basate su software ormai datati (come menuhax + rxTools, arm9loaderhax, o anche normali sighax).

Per informazioni sul funzionamento di boot9strap, consulta [questo articolo] (https://arxiv.org/abs/1802.00359).

Per una lista di tutte le firme di sighax, è possibile consultare questo gist.

Cosa posso fare con un Custom Firmware?

  • Giocare tutte le schede di gioco e tutti titoli dell’eShop, indipendentemente dalla regionalità
  • Personalizza il tuo Menu HOME con temi e splash screen creati dagli utenti
  • Applicare “ROMhack” a giochi posseduti
  • Catturare screenshot di applicazioni e giochi
  • Fare un backup, modificare e ripristinare i salvataggi di molti giochi
  • Avviare giochi per vecchie piattaforme usando emulatori, RetroArch o altri sistemi a sé stanti. (Di solito sono più performanti con un New Nintendo 3DS)
  • Installare titoli amatoriali sul tuo sistema e farli apparire sul tuo menu HOME
  • Installare le tue schede di gioco direttamente nella console per poterci giocare senza dover inserire la scheda
  • Solo con New 3DS o con New 2DS: fare dei live streaming sul tuo PC via wireless tramite NTR CFW
  • Utilizzare molte vecchie flashcard per il Nintendo DS che sono state bloccate tempo addietro o che non hanno mai funzionato su un Nintendo 3DS
  • Aggiornare all’ultima versione di sistema in sicurezza senza doversi preoccupare di perdere l’accesso agli homebrew

Cosa mi serve sapere prima di cominciare?

  • Prima di seguire la guida, è necessario che tu conosca il rischio dell’hacking di un 3DS: OGNI volta che si modifica il sistema c’è sempre il rischio di un brick IRREVERSIBILE. È raro ma può sempre capitare, quindi assicurati di seguire ESATTAMENTE OGNI SINGOLO PASSAGGIO.
  • Se hai già modificato in precedenza il tuo 3DS per configurare un’EmuNAND e vorresti spostare il contenuto dell’EmuNAND nel nuovo CFW SysNAND, segui tutte le istruzioni per ripristinare l’EmuNAND una volta raggiunta la sezione Completamento dell’installazione.
  • Questa guida è applicabile a New 3DS, Old 3DS, New 2DS e Old 2DS di ogni regione e con versione del software 11.6.0 o inferiore.
  • Seguendo correttamente la guida non perderai alcun dato e manterrai tutto ciò che era installato nella console (per cui giochi, NNID, salvataggi, ecc verranno tutti conservati).
  • Mantieni sempre la console in carica per evitare la perdita di dati o danni derivanti dall’improvviso spegnimento della console!
  • La tua scheda SD dovrebbe essere MBR e non GPT (la scheda SD preconfezionata con la console è MBR di default).
  • Se devi formattare una nuova scheda SD, puoi usare guiformat e impostare Allocation Unit Size a 32K.
  • Il 2DS è essenzialmente identico a un Old 3DS in termini di software, per cui tutti i passi della guida che fanno riferimento a un “Old 3DS” si applicano anche ai 2DS.

Prosegui con Cominciamo!